Elezioni del Parlamento Europeo 8 e 9 giugno 2024

Esercizio del diritto di voto da parte dei cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia

Data:

20 febbraio 2024

Immagine principale

Descrizione

In occasione delle prossime elezioni del Parlamento Europeo, che in Italia si svolgeranno l'8 e il 9 giugno 2024, i cittadini dell'Unione Europea residenti in questo comune, possono esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia, presentando apposita domanda di iscrizione nella lista aggiunta entro l'11 marzo 2024.

L'istanza non deve essere presentata dai cittadini UE che siano stati già iscritti nella lista aggiunta in occasione delle precedenti elezioni europee e che non abbiano revocato tale iscrizione.

Per agevolare gli interessati, il Ministero dell'Interno ha predisposto un modulo compilabile scaricabile dal sito https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2024.

Requisiti per presentare la domanda:

  • avere compiuto 18 anni
  • essere residenti a San Carlo Canavese
  • essere cittadini di un paese dell’Unione Europea
  • non avere cause ostative all’esercizio del voto in Italia e nel paese di origine

Tale modello, compilato, stampato e firmato, dovrà essere essere presentato, corredato da un documento di identità, entro lunedì 11 marzo 2024 con una delle seguenti modalità:

  • personalmente presso l'ufficio protocollo del Comune; 
  • spedito mediante raccomandata;
  • tramite e-mail all'indirizzo: comune@comune.sancarlocanavese.to.it
  • tramite PEC all'indirizzo: comune.sancarlo@pec.it

Con l'iscrizione nella suddetta lista aggiunta si potrà esercitare il voto esclusivamente per i membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia e non anche per i membri del Parlamento Europero spettanti del paese di origine: vi è infatti il DIVIETO DEL DOPPIO VOTO.

Gli elettori UE, cittadini degli Stati dell'Unione Europea:
Austria (AT), Belgio (BE), Bulgaria (BG), Repubblica Ceca (CZ), Cipro (CP),Germania (DE), Danimarca (DK), Estonia (EE), Spagna (ES), Finlandia (FI), Francia (FR), Grecia (GR), Croazia (HR), Ungheria (HU), Irlanda (IE), Lituania (LT), Lussemburgo (LU), Lettonia (LV), Malta (MT), Paesi Bassi (NL), Polonia (PL), Portogallo (PT), Romania (RO), Svezia (SE), Slovenia (SI) e Slovacchia (SK),  potranno utilizzare un modello bilingue (italiano e lingua di origine).

 

 

Allegati

A cura di

Pagina aggiornata il 09/04/2024